Cacciatori britannici Typhoons arrivano in Arabia Saudita per un esercizio su vasta scala

Caccia Typhoons. Foto: Flicke Caccia Typhoons. Foto: Flicke

Typhoons britannici del XI Squadrone (Caccia) sono arrivati nel Regno dell’Arabia Saudita per partecipare all’esercitazione Spears of Victory di quest’anno, che si tiene presso la Base Aerea Re Abdulaziz.

La RAF è stata mobilitata per questo grande esercizio multinazionale di addestramento alla guerra aerea, ospitato dall’Arabia Saudita.

Oltre ai Typhoons della RAF che partecipano all’esercitazione di quest’anno, la Royal Saudi Air Force farà volare i propri Typhoons, Tornado e F-15s.

Forza Aerea Reale Saudita Forza Aerea Reale Saudita. Foto: Nara

Gli F-16 partecipano da Bahrein, Grecia e Emirati Arabi Uniti. Gli F-15 sauditi si uniranno ad altri provenienti dal Qatar.

Il distaccamento aereo e spaziale francese contribuirà con i Rafales, e la Forza Aerea del Pakistan farà volare i propri JF-17. La Royal Air Force dell’Oman farà volare anche i Typhoons.

Il Distaccamento degli Stati Uniti non sta volando quest’anno, ma ha impegnato una unità mista della Guardia Nazionale per fornire una serie di attività di supporto a terra, tra cui sicurezza antincendio e logistica per sostenere l’esercitazione.

Durante l’esercitazione, le nazioni condurranno operazioni aeree difensive e offensive, nonché addestramento all’interdizione aerea contro minacce reali e simulate. L’obiettivo è testare le reazioni dei piloti in una varietà di situazioni in un ambiente aereo impegnativo.

Fonte: ukdefencejournal

  • arrow