Video: La Russia reindirizza i carri armati T-90S destinati all’esportazione per l’uso sul fronte ucraino

T-90S. Telegram / mod_russia

Il Ministero della Difesa della Russia ha recentemente divulgato immagini che mostrano il carro armato T-90S modernizzato, originariamente destinato all’esportazione, ma ora reindirizzato per uso domestico.

+ Clicca qui per vedere il video

Questo drastico cambiamento è una risposta diretta alla critica carenza di veicoli da combattimento nelle unità di prima linea della Russia, particolarmente evidente dopo due anni di conflitto intenso e significative perdite in Ucraina.

Confrontata con l’esaurimento dei suoi veicoli corazzati, la Russia ha preso la decisione strategica di riutilizzare i carri armati T-90S, inizialmente previsti per essere venduti a paesi come India, Algeria, Turkmenistan e Vietnam. Questa misura sottolinea le sfide affrontate dall’esercito russo nel mantenere le sue forze armate equipaggiate e pronte al combattimento.

Un video rilasciato rivela una caratteristica notevole del T-90S: tutte le iscrizioni sul pannello di controllo del carro sono in inglese, confermando la sua intenzione originale di esportazione. Il T-90S è una versione migliorata dei carri armati russi della serie T-90 e è stato progettato per offrire maggiore potenza di fuoco, mobilità e protezione, specialmente adattato per il mercato dell’esportazione, come dichiarato dall’agenzia statale russa per l’esportazione di armi, Rosoboronexport.

T-90S. Telegram / mod_russia

Il carro armato ha subito modifiche basate sulle lezioni apprese negli anni precedenti di guerra in Ucraina. Il T-90S è dotato di un’armatura aggiuntiva simile a una gabbia per proteggersi dai droni e include blocchi aggiuntivi di corazza reattiva esplosiva Kontakt-1 (ERA), aumentando significativamente la sua difesa.

Questa decisione strategica di reindirizzare i carri armati T-90S focalizzati sull’esportazione riflette l’urgente necessità della Russia di rafforzare le sue capacità corazzate in mezzo al conflitto continuo. Con l’esaurimento delle risorse a causa di impegni prolungati, le forze militari russe stanno ricorrendo a veicoli da combattimento precedentemente destinati all’esportazione per mantenere la presenza in Ucraina.

Con informazioni da defence-blog – Foto e video. Telegram / mod_russia

  • arrow